Exclusive:

Amore e dipendenza affettiva

Un giorno di pioggia Andrea e Giuliano incontrano Licia per caso. Poi Marco finita la pioggia incontra e si scontra con Licia e cosi…

E cosi, un sorriso, uno sguardo, una parola. Poi ancora una chiacchierata, una dedica al tramonto, una pizza, un
gelato, una passeggiata mano nella mano, le risate fino a tarda notte… Che bello l’innamoramento, quel
momento naturale della nascita della coppia, in cui tutto ciò che piace, tutto ciò che accomuna due persone
viene esposto; un momento in cui l’idealizzazione dell’altro è alle stelle e nulla potrebbe sembrare migliore,
niente sarebbe così perfetto come le ore trascorse insieme.
Con il passar del tempo l’innamoramento perde di intensità, svanisce l’alone della perfezione. La coppia entra in
una fase critica, che porta alla sua maturazione, la visione dell’altro come individuo con pregi e difetti, con
similitudini e diversità. Se questa fase viene attraversata traendone forza e positività l’innamoramento farà un
passaggio all’Amore.
Durante la fase dell’innamoramento può essere presente una dipendenza dall’altro, dalla coppia, che si
potrebbe definire non patologica, ma naturale nel percorso di conoscenza, piena passione ed intimità che si sta
vivendo.
Quando la coppia, anche in una fase successiva, viene considerata come unica condizione del proprio Io,
necessaria alla propria sopravvivenza, allora potrebbe trattarsi di dipendenza affettiva disfunzionale.
La dipendenza affettiva è classificata tra le nuove dipendenze comportamentali, in cui si ritrovano ad esempio la
dipendenza dal sesso, la ludopatia, la dipendenza da internet.
Il gruppo di studio di Reynaud (Reynaud, Karila, Blecha e Benyamina, 2010), individua sei criteri, che vengono a
manifestarsi in ogni momento (considerando 12 mesi). Ognuno di questi criteri evidenzia uno stato di angoscia
profonda:

  1. Presenza di una sindrome di astinenza, come quella nella dipendenza da sostanze, caratterizzata da un
    desiderio compulsivo del partner;
  2. Una grandissima quantità di tempo speso per la relazione;
  3. Riduzione di tempo speso per tutte le altre attività che compongono la quotidianità della persona;
  4. La presenza di un desiderio di riuscire a controllare la relazione, azioni che diventano tutte infruttuose;
  5. Ricerca continua della relazione pur avendo una quantità di problemi derivante della stessa;
  6. Difficoltà di attaccamento, con relazioni caratterizzate da un attaccamento insicuro o relazioni molto
    esaltate dal soggetto, ma senza un attaccamento durevole.
    La persona dipendente affettiva è spesso un soggetto convinto di non essere meritevole d’amore, e ciò lo
    porterà a scegliere dei partner anaffettivi, evitanti, che andranno a rafforzare questa convinzione e
    alimenteranno quel bisogno continuo di dimostrare il proprio amore, di donarsi all’altro completamente e
    cercare di recuperare il rapporto in caso di litigi o discussioni.
    In queste ultime occasioni, infatti potrebbe ritrovarsi a chiedere scusa anche quando non è colpevole di nulla; in
    altri casi potrebbero esserci momenti di ribellione da parte del dipendente che potrebbero attivare nel partener
    reazioni aggressive e violente, che si ritrovano spesso alla base di episodi di violenza di genere.
    Come per ogni dipendenza uscirne non è semplice, né tanto meno scontato, la presenza di una buona rete di cui
    fidarsi, può in certi casi essere di grande aiuto per muovere i primi passi, per chiedere aiuto e affidarsi ad esperti.
    Il percorso è lungo ma è fondamentale comprendere il proprio funzionamento, migliorare la propria autostima e
    la propria sicurezza, per levar via quella sensazione di angoscia e infelicità

Latest

Butterfly

Da poco la è piattaforma Netflix ha lanciato un...

Mercoledì Addams: Tim Burton racconta l’iconica outsider

E’ da giorni sulla bocca di tutti il nuovo...

E’ bene che tutti parlino?

Viviamo in un’era in cui non è mai stato...

Gabriele Esposito si racconta a 360°:” A dicembre uscirà nuova musica”

Nella giornata di domenica 20 novembre 2022 si è...

Newsletter

spot_img

Don't miss

Butterfly

Da poco la è piattaforma Netflix ha lanciato un...

Mercoledì Addams: Tim Burton racconta l’iconica outsider

E’ da giorni sulla bocca di tutti il nuovo...

E’ bene che tutti parlino?

Viviamo in un’era in cui non è mai stato...

Gabriele Esposito si racconta a 360°:” A dicembre uscirà nuova musica”

Nella giornata di domenica 20 novembre 2022 si è...

Tutto chiede salvezza

«Tutto mi chiede salvezza. Per i vivi e i...
spot_imgspot_img

Butterfly

Da poco la è piattaforma Netflix ha lanciato un nuovo film dal titolo “The swimmers” (“Le nuotatrici”) che racconta la storia di due nuotatrici...

Mercoledì Addams: Tim Burton racconta l’iconica outsider

E’ da giorni sulla bocca di tutti il nuovo mistery di Tim Burton rilasciatosu Netflix; una rivelazione per gli spettatori seriali e incalliti dei...

E’ bene che tutti parlino?

Viviamo in un’era in cui non è mai stato così facile dire la propria, su qualsiasi argomento vogliamo, come vogliamo e soprattutto quando vogliamo....

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here